accoglienza Carces

Carces pratica
Piano d'accesso
Alcuni alloggi
Ristorenti

Ordine del giorno di Carces
Esposizioni
Concerti
Conferenze
Sport e svaghi
Ed anche
Date località Provenza verde

Visita di Carces
Storia
Carcès in Provenza
La Provenza fisica
Al tempo dei galli
La Provenza romana
I conti di Provenza
La Provenza francese

Vita locale de Carces
Documentation
Associazioni
Svaghi

Giochi Provenza
Cartoline virtuali
Carces SlideShow
Fotografie e fondo di schermo
Puzzle
Sudoku
Memoria

 

Version françaiseEnglish versionDeutsche versionNederlandse versie

La storia di Carcès

Carces è un villaggio di 2.453 abitanti che coprono una superficie di circa 14 miglia quadrate (che è di 200 abitanti per ogni miglio quadrato). Questi dati sono presi dal completo censimento INSEE 1999. Carces si trova ad un'altitudine di 377 metri sul livello del mare. Si tratta di una stazione meteorologica e il paese terzo in tutta la Francia ad avere la luce elettrica nel 1889. La casa di energia elettrica era situato alla confluenza dei due fiumi, le Argens che sfocia nel Golfo di Frejus e del Caramy. Gli amanti della natura Molti sono attratti ogni anno dai pittoreschi dintorni, argini ombreggiati e più specificamente designati a piedi / escursioni a piedi le zone.

Cenni storici

L'origine dei nomi CARCES potrebbero provenire dai romani, che voleva mettere una prigione in questo settore - carcer - latino prigione, quindi incarcerato in inglese. Sullo sperone che domina la confluenza dei Argens e fiumi Caramy e dove le quattro arterie principali del paese si incontrano, i primi signori di Carces, Les Chateaurenaud o CASTLEFOX stabilirono il loro primo forte nel secolo XI. In due statuti di di 1085 e 1099 i Vescovi, Bertrand e Berenger dal Frejus restaurata Chiesa di S. Maria di Pignans, St. Marie di Barjols e tutte le chiese della Valle di Carces tra cui Madonna Caramy sotto la protezione di san Abbey. Victor a Marsiglia. Nel 1235, quando Ray Beranger ha deciso ancora una volta censimento il numero di montaggi a lui spettanti dalla diocesi di Frejus, un solo cavaliere era stato chiesto Carces Castello. In questo momento i manieri di Carces e Cotignac apparteneva a William di Cotignac, che successe alla famiglia Ponteves nel 1240, e furono loro, che ha costruito l'importante castello, le cui rovine oggi riconosciamo. Altre famiglie successivi proprietari del castello, tra cui: le scimmie, la Casa di Rohan-Soubise e la Casa di Condes. Carces svolto un ruolo importante nelle guerre di religione dal 1562. Il conte di Carces, Giovanni di Ponteves, Grand Marshal e il 1 ° tenente al Re, a capo dei cattolici Carcists 'o' marabut '(sacerdoti), con la reputazione di essere selvaggio e crudele nella loro ricerca della religione. Combatterono contro i predoni del maresciallo Retz, che sono stati sostenuti dai Signori di Oppeda, Oraison e Germania (HRE??). Provenza è stato devastato per anni da questi due fazioni in lotta uno contro l'altro, bruciando, stuprando e infliggendo altre crudeltà su coloro che si trovava sulla loro strada. Il Parlamento, infine, ha condannato questo comportamento e ha permesso ai 'Carcists' per essere braccati e fatto a pezzi. Con questo ordine un certo numero di cittadini di Provenza hanno preso le armi e in pochi giorni 66 'Carcists' morti a Cuers, 400 sono stati tagliati a Cabasse e, come molti altri è morto a Lorgues. Tutta la guarnigione del Castello di Trans sono stati messi a fil di spada e Carces non riguadagnare la sua statura fino all'arrivo in Provenza di Caterina de 'Medici.

Nel mese di marzo 1571, il maniero di Carces è stato istituito come una contea di Lettere Patenti con il ripristino delle terre: Cotignac, Flassons, Pourqueirolles (isole al largo della costa di Tolone), Chateauneuf, Blioux, La Molle, Tavernes, Brue, Artignosc , Tourtour con il diritto di istituire un comando / presidio per proteggere la contea sotto i primi termini a venire da parte del Parlamento di Aix. Un capoluogo di contea è stata fondata nel Carces il 22 novembre, 1573.

Questi favori sono stati concessi da Carlo IX, sotto l'influenza di Caterina de 'Medici, sua madre, a Giovanni V del Ponteves per i servizi resi durante le guerre di religione. Giovanni V di Ponteves, meglio conosciuto come il conte di Carces fu uno dei capi del partito più notevoli in questo momento di divisione interna e di lotta. Il suo ritiro a Salon ha lasciato la sua nipote di continuare la lotta e morì all'età di 70 anni il 20 aprile 1582 in Flassans, sua città natale.

Il Club rivoluzionario di Carces

Fondato nel 1792 il 4 agosto 'La società Patriots' stabilito il suo quartier generale in un quartiere chiamato 'Sous Ville' o 'centro' in una stanza dove Barras tenuto conferenze per incitare fervore rivoluzionario nei cittadini di Carces. Per dimostrare il loro zelo patriottico, hanno inciso le pareti Club con la loro dottrina rivoluzionaria Montagna / Comandamenti, che furono in seguito ad ispirare le "società segrete" del XIX secolo.

La Chiesa di Carces

La chiesa originale di Carces è stata fondata nel 1085 e consacrata nel 1152 da una bolla di Papa Eugenio III ed era situato vicino al cimitero attuale, da dove servito la parrocchia fino al 1779. Dal momento che minacciava di diventare una rovina dopo l'abbandono della rivoluzione, fu demolita nel 1787 e dei servizi sono stati trasferiti alla Cappella dei Penitants Bianchi, oggi non più in piedi, e quindi alla Cappella Agostino, che divenne Chiesa di oggi di Carces.

La chiesa attuale è stata infatti commissionata da Lord John di Ponteves nel 1561, 11 anni prima di raggiungere il titolo di conte. I monaci Agostino, che hanno avuto il lavoro di costruzione della chiesa è finito nel 1573. Costruito in stile tardo-romana, possiede un ottimo esempio di un portale rinascimentale, dopo di che le aggiunte del XIX secolo sono state fatte in forma di 3 santi: Victor, costante e Liberat.

Infatti nell 'atto di concessione tra la Corte e la Chiesa non si trova una clausola che indica che la cappella della contessa' dovrebbe essere costruito nello stesso punto. A questo fine è stata aggiunta una cappella all'esterno della chiesa prevalente con un piercing finestra attraverso la coro modo che la contessa potrebbe seguire il servizio. L'intera struttura è stata completata nel 1582, ma purtroppo, la finestra della cappella non è più visibile, tuttavia la porta e la parete della cappella della contessa 'sono ancora visibili dalla parte posteriore della struttura.
Il monastero agostiniano separato dalla cappella da un chiostro, si trovava sul luogo della chiesa attuale, ma sono entrambi non esiste più. Nel 1676, un monaco di origine Carces, fratello Perrin da Thoronet, riportò alcune reliquie da Roma e ha deciso di mettere la cappella sotto la loro protezione.

Nel 1781, monsignor Beausset, vescovo di Tolone, ha deciso di fare l'originale Agostino Cappella della Chiesa di Carces. La Chiesa di Carces ricominciato servizi nel 1804, dopo le turbolenze della rivoluzione ed è stata successivamente dedicata a San Margeret.

Durante la prima parte delle cappelle del XIX secolo sono stati aggiunti a entrambi i lati della chiesa, il pulpito è stato costruito e il campanile è stato sollevato 13 piedi come il campanello non potrebbe essere sentito in tutta Carces. La campana pesa £ 1500 e le date dal 1546, iscritta a Giovanni di Ponteves, Cotignac e Signore di Carces. E 'stato designato un monumento storico nel 1981. Il campanile ha la fortuna di avere 2 altre campane, uno dedicato a Margaret nel 1847 e l'altro a Firenze nel 1950.

LEGGENDA DELLA CAPRA D'ORO (Cabro d'Or)

Ai vecchi tempi della Provenza tutti contadini avevano capre e anche in città queste capre è stato permesso di vagare a piacimento per le strade. Ogni giorno fino a 9 o 10 del mattino i caprai locali venivano a sedersi nelle piazze a mungere le capre e vendere il latte fresco a richiesta con il loro grido di 'Good latte fresco!' Nel corso della giornata sarebbero tornati con i loro cagliata e siero di latte, e gridare 'barbe di Rove' di vendere una grande fama di latte intero in formaggio di capra dalle loro capre Rove.

Tuttavia, se la gente di campagna della Provenza aveva una capra nella fattoria, c'era sempre un capro non avrebbero mai potuto prendere, la Capra d'oro (d'Cabro Or) - questa storia raccontata molte notti della bestia mitica visto nei pressi di una grotta, su una collina, ai margini di una molla, in quanto solo attraverso questo Capra d'oro potrebbe catturare la persona a trovare la posizione del tesoro nascosto.

Questa leggenda Provence prima emerse nel tempo dei Saraceni, ma in Carces è solo raccontato la notte di luna piena o quando soffia il maestrale. In tempi come questi, con un piccolo aiuto da parte della locale rosa, la sagoma di un Rove capra può essere visto sulle pietre del castello e se lo seguono, che potrebbe portare al tesoro della capra d'oro, sepolto sotto il castello dai Cavalieri Templari.

Carces Lago

Grazie al lago della Fontana di Ajonc, chiamato localmente Carces Lago, questo serbatoio detiene 282.500.000 metri cubi d'acqua su una superficie di un terzo di un miglio quadrato delimitato da 5 km da riva. Da questo Tolone serbatoio viene fornito con 318 milioni di metri cubi di acqua all'anno e la marina e altre comunità della regione Tolone di ulteriori 636 milioni di metri cubi di acqua ogni anno. Costruzione del serbatoio di Tolone ha avuto luogo tra 1934-1939 richiesto da un certo signor Otto, che aveva fatto pressione per l'acqua potabile, senza contaminazione di cloro nella sua zona e nel 1935 la città di Tolone ha concesso i diritti di gestione e di sterilizzazione delle acque nel Sant'Antonio e regione Dardenne alla Società ozono acqua.

Le concessioni originali è cresciuto nel tempo per oltre 20, che ha portato ad un nuovo progetto nel 1980. Tuttavia, una delle clausole fondamentali è che non ci sia il bagno e senza traffico in barca sul lago per motivi di sicurezza. Infatti il ??pompaggio di acqua nei periodi di siccità può portare il livello dell'acqua in netto di quasi 20 metri, e dall'altro, l'apertura delle paratoie sulla diga può alzare il livello dell'acqua di ulteriori 8 metri sopra il livello normale.

FYI la diga è completamente asciugata ogni 10 anni. Il costo di questa operazione di asciugatura a carico del Comune di Tolone è € 690.000 o 460.000 sterline, in modo che possiamo capire che Tolone non ha intenzione di perdere la sua più grande risorsa acqua, Carces Lago permettendo qualsiasi contaminazione da parte di turisti o imbarcazioni da diporto su di esso.

AGRICOLTURA

L'agricoltura in Carces è basato sul vitigno. Le vigne sono coltivate in tutto il villaggio e il vino è squisito dopo aver vinto numerosi premi prestigiosi. Dal 1910 vi è stata una cooperativa, noto come Le Hameau des Vignerons, ma ora recentemente rinominata Il Borgo, ma ci sono altre splendide viticole proprietà nella campagna circostante.

- Domaine Manuel Foussenq 11 Place Gabriel Péri 04 94 04 54 18
- Domaine les Hauts des Clos Route de Montfort 04 94 04 31 26
- Domaine du Lac Route du Thoronet 04 94 04 52 51
- Domaine de la Manuelle Route du Thoronet 04 94 04 56 51
- Domaine Mouton Gautier Quart Bastides Septentrionales 04 94 80 05 05
- Domaine REBOUL Joël Le Clos de Gérin 04 94 04 20 69
- Domaine ROUX Quartier Saint Martin 04 94 04 36 60
- Domaine de Ste CROIX Sainte Croix 04 94 04 58 38
- Domaine St JEAN Route de Montfort 04 94 59 55 89

Pour votre santé, attention à l'abus d'alcool.
 

Célébrités : Général Lambot; Capitaine Arbaud; Tanneron de Séquemagne; Lieutenant Siry; Ingénieur Ferrandin.
 
 

A voir :

* la cité médiévale
* la Tour de l'Horloge et la fontaine des quatre saisons sur la place de la mairie
* l'église Sainte Marguerite
* le confluent de l'Argens et du Carami
* Notre-Dame de Carami (N-D de Bon-Secours)




Chiffres du recensement de la population 1999 (d'après les sources INSEE 1999) :
 

Nombre total de logements : 
Nombre de résidences principales :
Nombre de résidences secondaires et logements occasionnels : 
Nombre de logements vacants : 
Nombre moyen d'occupants des résidences principales :
1595
1073
355
167
2.21